Lean

Lean Management – Il Master chiude “sul campo”

di Silvia Cariolato*

Il Master in Lean Management 12ª edizione, iniziato il 9 giugno 2017, è giunto alla sua conclusione e, come da tradizione, gli ultimi incontri in aula sono stati dedicati alla presentazione dei progetti realizzati dagli allievi, nelle proprie organizzazioni o nelle aziende ospitanti.

In particolare, il weekend di chiusura del percorso è da sempre un momento molto bello, perché animata dagli allievi stessi che presentano i loro lavori: nel primo giorno suddivisi in 4 gruppi, i MALM 12 hanno condiviso con gli altri compagni di viaggio il risultato di un lavoro che li ha impegnati per diversi mesi, il project work sul Value Stream Mapping (VSM), tecnica Lean che consente di realizzare una mappatura del flusso del valore di un qualunque processo, sia manifatturiero che transazionale (d’ufficio), arrivando a stendere un action plan dettagliato sulle attività da attuare per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.Le realtà all’interno delle quali sono stati realizzati i progetti riguardanti il Value Stream Mapping sono: Acciaierie Bertoli Safau S.p.A., Antrax IT S.r.l., Faggian Clinic e Sacmi Verona S.p.A.
Nel secondo giorno sono stati presentati i risultati dei progetti di miglioramento realizzati nelle aziende ospitanti che, nell’ambito delle cosiddette “kaizen week” (della durata di 3 o 5 giorni) hanno aperto le loro porte permettendo agli allievi di lavorare fianco a fianco agli operatori, su progetti reali, focalizzati e temporalmente concentrati, per sperimentare le tecniche apprese durante le lezioni del Master e sviluppare capacità di problem solving.
Le realtà coinvolte durante lo svolgimento delle Kaizen Week sono: Blue Box Group S.r.l., Carel Industries S.p.A.ILCAM S.p.A. e Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling Systems S.p.A.
Sia i project work sul Value Stream Mapping che le Kaizen Week favoriscono lo sviluppo di situazioni “win-win” tra aziende e allievi. I partecipanti hanno la possibilità di accedere a realtà organizzative in cui viene effettivamente applicato l’approccio Lean e nelle quali vengono definiti obiettivi di miglioramento concreti per la realizzazione di progetti reali. Dall’altra parte, le aziende, alla fine del percorso, ricevono un piano d’azione, sviluppato dai professionisti che frequentano il Master in Lean Management, con indicazioni dettagliate, utili a migliorare il processo analizzato, contribuendo ad aumentarne l’efficienza.

*Project leader Lean Center di CUOA Business School e Alumna Master in Lean Management