Imprenditorialità e Governance Lean Management Management

Top Management e gestione dei costi: il cuore della Lean Society

A cura di Andrea Furlan*

Il Lean Management è un sistema di gestione delle imprese che ha come fine ultimo l’aumento della competitività dell’impresa attraverso riduzione degli sprechi. L’applicazione delle tecniche Lean permette di ridurre costi e tempi aumentando contemporaneamente la qualità dei prodotti e dei processi. E’ stato ampiamente dimostrato che il Lean aumenta la performance delle imprese. Una nostra recente ricerca su 22 impianti produttivi Veneti di medio-grandi dimensioni dimostra che l’indice di redditività (EBITDA) tra chi applica la Lean in modo esteso e chi è solo agli inizi è del 65% maggiore a favore dei primi.

Tuttavia applicare i progetti di trasformazione snella non è semplice e richiede una ferrea disciplina. Diverse fonti mostrano che, anche se la maggior parte delle imprese di una certa dimensione conoscono il Lean e ne adottano alcune tecniche, circa il 70% di questi non sono soddisfatti dei risultati o non riescono a mantenere il cambiamento del lungo periodo. Perché? Ci sono varie risposte a questa domanda ma due sono centrali.

Il primo il mancato coinvolgimento dell’imprenditore e del top management. Per fare in modo che i programmi di trasformazione snella siano duraturi ed efficaci è necessario che il capo dell’azienda sia il “primo” esperto Lean in azienda. La convinzione sulla necessità di fare il cambiamento e di trasformazione l’azienda non può che venire dall’alto.

Secondo, avere un sistema di controllo di gestione adatto. I numeri in azienda sono importantissimi. L’azienda deve essere dotata di un sistema di reporting e di controllo che dia i numeri necessari a governare l’azienda in modo tempestivo e corretto. I costi devono misurare in modo veritiero le performance dei processi e individuare i reali sprechi che si annidano in essi. Per fare questo bisogna cambiare le logiche tradizionali dell’Accounting e del controllo di gestione.

Sono questi i due temi principali del Lean Society Forum che si terrà il 25 e 26 Settembre al CUOA Business School di Altavilla Vicentina. Saranno presenti molti esperti nazionali e internazionali. In particolare Art Byrne parlerà del primo aspetto. Come CEO, o in posizione equivalenti, Byrne ha implementato i principi e la strategia Lean in più di 30 imprese, in 14 Paesi, negli ultimi 30 anni. Ha iniziato il suo “Lean Journay” come general manager alla General Electric e successivamente alla Danaher Corporation. Come CEO alla Wiremold Company (leggendario caso raccontato nel libro “Lean Thinking”), in meno di 10 anni, ha quadruplicato la dimensione dell’azienda e aumentato il suo valore, portandolo ad un +2.500%. Intervistato dal maestro Imai nel libro Gemba Kaizen, Byrne sottolinea, con inconfondibile stile, il primario ruolo del CEO nella trasformazione snella. Nel suo libro “Lean Turnaround” (2013), Byrne parla della Lean come arma strategica che i leader devono saper usare, per riscoprire il valore da dare ai clienti, partendo, prima di tutto, dalla definizione della strategia aziendale.

Brian Maskell approfondirà il secondo aspetto ossia il tema del Lean Accounting. Brian Maskell è uno dei maggiori esperti internazionali nel campo del Lean Accounting. Ha cominciato la sua attività di consulenza nel 1992 e in più di 20 anni ha assistito innumerevoli imprese, quali Boeing, Nestle, Novartis Pharmaceutical. Le ha accompagnate nell’introduzione di tecniche avanzate di Accounting, performance measurement e cambiamento strategico. La sua attività di studio e consulenza si focalizza sui cambiamenti richiesti ai sistemi di management e Accounting per supportare i programmi di trasformazione Lean. Il fine ultimo è rendere la trasformazione sostenibile nel tempo, coinvolgendo il top management nella definizione della strategia e del valore per il cliente. Maskell è autore di 8 libri best-sellers nel campo del Lean Accounting e Management System, tra cui ricordiamo “Practical Lean Accounting” (2004 and 2011 2nd ed.) e “The Lean Business Management System” (2007). È autore di diversi articoli in riviste scientifiche internazionali, tra cui “The MIT Sloan Management Review”. Maskell insegna che una giusta definizione del processo di controllo di gestione è indispensabile non solo per misurare in modo “corretto” il valore creato per il cliente, ma anche per allineare tutta l’azienda verso la strategia dell’azienda.

Nel forum verranno presentati anche diversi casi di successo di imprese di produzione (CLIMAVENETA), di servizi (GLS) e ospedaliere (Ospedale Galiera di Genova) dell’applicazione del sistema di Lean Management. I partecipanti inoltre avranno anche la possibilità di scegliere tre tra sette delle sessioni di formazione tenute da importanti società di consulenza Lean. Molto contenuto informativo e formativo nell’evento “Lean” nazionale.

* Professore Associato di Economia e Gestione delle Imprese
presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università di Padova
dove insegna operations & supply chain management e strategic management.
È vice direttore del ph.d. in Economics & Management dell’Università di Padova.
È membro dell’Executive Board del Lean Center e Referente Scientifico del Lean CLUB di CUOA Business School. È stato visiting scholar presso M.I.T., Purdue University, e Norwegian Business School. Ha pubblicato estensivamente soprattutto su riviste internazionali sui temi legati la Lean management, alla modularità di prodotto e organizzativa e alle strategie di crescita.